Djokovic non ha "rimpianti" per quanto riguarda il suo stato di vaccinazione

Djokovic non ha "rimpianti" per quanto riguarda il suo stato di vaccinazione

Il tennista di fama mondiale Novak Djokovic ha chiarito che non ha assolutamente rimpianti per aver perso gli eventi ATP 1000 in Indian Wells e Miami a causa del suo stato di vaccinazione Covid-19. 

Nonostante i suoi tentativi infruttuosi di candidarsi per i tornei negli Stati Uniti, Djokovic rimane ottimista sul suo futuro nello sport. Il 35enne serbo ha anche colto l'occasione per congratularsi con il giovane giocatore Carlos Alcaraz per aver conquistato il suo posto come numero 1 al mondo.

Djokovic è un uomo che vive nel presente, che impara dalle sue esperienze passate e crea un futuro migliore per se stesso. Il suo stato di non vaccinazione potrebbe avergli fatto perdere alcuni tornei, ma non ha smorzato il suo spirito, né gli ha tolto la spinta al successo. 

Nella sua intervista alla CNN, Djokovic trasuda fiducia e sicurezza di sé, affermando che non si sofferma sui rimpianti e si concentra invece sul momento presente mentre allo stesso tempo pianifica il futuro. La sua visione positiva della vita e la sua incrollabile determinazione ad avere successo nella sua carriera lo hanno reso una vera fonte d'ispirazione per milioni di persone in tutto il mondo.