Dentro i numeri: un'analisi statistica della corsa delle capre Nadal-Djokovic

Il GOAT, o il più grande dibattito di tutti i tempi nel mondo del tennis, è un dibattito senza fine. Un anno fa, la posizione del più grande tennista di tutti i tempi era una gara serrata tra tre persone, vale a dire Nadal, Djokovic e Federer.

Tuttavia, con il ritiro dello svizzero, rimangono solo due contendenti nella battaglia per il titolo più importante del mondo del tennis. Quindi, se sei un appassionato fan del tennis, allora anche tu devi avere un favorito, e se desideri scommettere sul tuo giocatore preferito, allora puoi andare su 22bet.online/pe/.

Le varie componenti del dibattito GOAT

1. La classifica mondiale

L'Associazione dei giocatori di tennis assegna punti ai giocatori in base alle loro prestazioni in diversi tornei. I tornei si giocano su tre superfici: duro, argilla ed erba. E ci sono tornei che assegnano duemila punti (i quattro grandi slam) e quelli che danno millecinquecentoduecinquanta punti alla vittoria.

Tuttavia, i giocatori ottengono punti non solo per la vittoria, ma anche per la progressione a diversi livelli di un determinato torneo.

Ad esempio, se il giocatore A vince un torneo che ha duemila punti per la vittoria, ottiene settecentoventi punti per essere arrivato alla semifinale.

Quindi la classifica dei giocatori a livello globale viene rimescolata dopo la fine di ogni torneo.

E il giocatore che ha il punteggio più alto alla fine di ogni settimana è considerato il numero uno al mondo. Sia Nadal, il giocatore spagnolo, sia Djokovic, il serbo, sono stati al vertice per parecchie settimane nella loro lunga e illustre carriera.

Tuttavia, in termini di permanenza nella posizione più alta per il maggior numero di settimane, il serbo ha chiaramente superato lo spagnolo in questo momento. Di recente, ha creato un nuovo record mondiale essendo l'unica persona al mondo ad aver regnato supremo per trecentottantaquattro settimane, che è molto più di qualsiasi delle sue controparti maschili.

Tuttavia, le cose possono cambiare molto velocemente nel mondo dello sport, e il trentaseienne spagnolo è sempre stato un giocatore eccezionale quando si tratta di campi in terra battuta.

Quindi, se riuscirà a vincere un titolo importante in Francia alla fine della stagione in corso, potrebbe avere duemila punti in tasca. Ma anche allora, sarebbe ben lungi dall'essere il numero uno al mondo.

Tuttavia, se il trentacinquenne serbo vince un campionato importante da duemila punti, allora è sicuro che regnerà incontrastato ancora per qualche settimana.

Al momento, entrambi i giocatori, tuttavia, stanno combattendo contro gli infortuni. Nel mondo dello sport, un grave infortunio può porre fine alla carriera delle persone per sempre. E in questo caso, i due giocatori hanno giocato a lungo e sono usciti da un infortunio, e anche questo, al top della forma, potrebbe essere piuttosto impegnativo.

Quindi, a meno che questi due sostenitori non possano diventare assolutamente in forma, potrebbero scivolare nelle classifiche globali.

2. Il numero di tornei vinti

Come accennato nel punto precedente, nel mondo del tennis ci sono diverse sfide che continuano ad accadere di tanto in tanto. I giocatori ottengono punti vincendo queste sfide, ma il più grande giocatore nella storia di questo sport dovrebbe essere quello che vince il numero massimo di tornei.

Anche su questo aspetto il serbo è davanti allo spagnolo. Djokovic ha vinto trentotto tornei di questo tipo nella sua vita, che è molto più di quello che ha lo spagnolo. Tuttavia, quando si tratta di campi in terra battuta, lo spagnolo è stato un campione indiscusso.

Molte persone che hanno gareggiato contro di lui hanno detto che era impossibile batterlo su quella superficie (terra) quando era nei suoi anni di punta.

Inoltre, quando si tratta di vincere il Grande Slam, entrambi i giocatori sono pari a ventidue anni.

Gli amanti dello sport e gli appassionati di tutto il mondo aspettano di sapere chi vincerà per primo il ventitreesimo titolo. Tuttavia, alla fine, chi si ritirerà con il maggior numero di titoli sarà uno dei principali contendenti per diventare il più grande sportivo nella storia di questo sport.

Ancora una volta è difficile prevedere chi otterrà per primo il prossimo trofeo. Dipende da molti fattori, come lo stato fisico del singolo giocatore e il ritmo di recupero dagli infortuni attuali. Dipende anche da come sono schierate le partite. Ad esempio, se una persona deve affrontare tutti i migliori contendenti prima di poter raggiungere la semifinale o la finale, le possibilità di perdere aumentano.

D'altra parte, se una persona deve giocare partite facili da vincere per raggiungere le finali o le semifinali di un evento, allora le sue possibilità di vincita sono relativamente più alte.

Oltre a questo, conta anche la partecipazione al torneo. Lo spagnolo è assente dal campo dall'inizio di gennaio, quando ha perso dopo a terribile ferita nei suoi muscoli. Per quanto riguarda il serbo, anche lui è stato assente per quasi quattro settimane a causa delle restrizioni legate alla vaccinazione Covid attualmente in vigore negli Stati Uniti.

È vero che entrambi i giocatori sono grandi concorrenti e hanno vinto molte partite, ma essere in forma e allenarsi è essenziale per vincere in qualsiasi sport agonistico professionistico. Quindi, se entrambi questi campioni non torneranno presto in forma, la possibilità di ottenere un'altra coppa potrebbe rimanere sfuggente per un po'.

Conclusione

I tempi attuali sono entusiasmanti per gli amanti del tennis perché, da un lato, giocano i grandi e, dall'altro, ci sono diversi nuovi entusiasmanti giocatori che stanno conquistando i cuori. Il dibattito su chi sia il più grande probabilmente continuerà anche dopo il ritiro dei giocatori. E la maggior parte delle persone ora sta aspettando una partita in cui poter assistere allo scontro tra titani.